OSSERVATORIO INTERNAZIONALE DI DESIGN / INTERNATIONAL DESIGN OBSERVATORY
home

BASTA!

[text] Giulia Bertuzzo, Italy / [images] www.triennale.org, Italy

È un movimento aperto a tutti quelli che vogliono dire BASTA. Il manifesto, presentato nel novembre 2008, sostiene:
"Qualcuno ha detto “Fondiamo un movimento del BASTA”. Dobbiamo solo dire a voce alta BASTA. Senza gridare. Dobbiamo scrivere BASTA. Senza sporcare i muri.
Ognuno lo scriva con il carattere che vuole. Lo firmi come vuole. Lo spedisca a chicchessia. Trasformiamolo in un cin cin con della buona Bonarda. Sussurriamolo sulle labbra dell’ultimo amore. Lasciamolo uscire come una minzione liberatoria. Ridiamoci sopra dandoci la mano. Non facciamoci strumentalizzare. Liberiamo la nostra creatività. Comunichiamo con un BASTA la nostra voglia di cambiare. Sorridiamo a chi ha la faccia pulita. Vogliamoci bene. Ne vale la pena."

A capo di questo collettivo apolitico, Giancarlo Iliprandi, maestro della grafica italiana, che ha affrontato per la prima volta queste "divagazioni sul dissenso" nel 2008 all'interno di alcuni workshop con gli studenti del Politecnico di Milano e della Naba. La volontà del progetto è di rendere pubblico e partecipe, anche in forma visiva, questo estraniamento sociale, intervenendo sia nelle scuole sia nel dibattito culturale. A partecipare con i propri manifesti, studenti e professionisti che hanno condiviso le ragioni del progetto, sia nell'accezione negativa (Basta con la violenza) sia in quella positiva (Basta un po' di zucchero!). Da questo confronto è nato un libro, edito da Lupetti, che raccoglie tutti i contributi grafici e la mostra "Per concludere i BASTA" presentata nel maggio 2011 alla Triennale di Milano Bovisa.
Ad aderire anche Gillo Dorfles, centenario contestatore e mente acuta della storia dell'estetica che, nella prefazione del libro, dichiara: "Dire "Basta" oggi è difficile perchè assistiamo in Italia a un eccesso di basta. Basta aprire i giornali. Basta è una parola che dovrebbe essere rara per qualcosa di molto strano..."

Oltre a Dorfles hanno contribuito al progetto Fulvio Carmagnola, Pietro Barbetta, Marina Terragni, Ferdinando Scianna, Alessandro Guerriero, Giacomo Ghindelli.
E, anche per questo post, BASTA.


Inserito da aiapzine | 23.06.11 | commenti (0) | Recensioni | stampa




 
NOTIZIE DA AIAP
apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

AiapZine
periodico online
Milano
1/2011
ISSN: 2039-9901


Aiap

associazione italiana design della comunicazione visiva

Ultimi commenti


Cerca



Archivi


Notifica



 
Per Cancellarti clicca qui.