OSSERVATORIO INTERNAZIONALE DI DESIGN / INTERNATIONAL DESIGN OBSERVATORY
home

Designers' Inquiry

[text] Cantiere per pratiche non affermative, Italy / [images] Cantiere per pratiche non affermative, Italy

Designers' Inquiry è un'inchiesta sulla situazione socio-economica di quanti si occupano di design al giorno d’oggi (progettisti, teorici, insegnanti, ricercatori, stagisti,...).

Sotto forma di questionario anonimo, l’inchiesta vuole essere uno strumento per fotografare e riflettere sulla condizione complessa e spesso precaria che caratterizza l’esperienza del lavoro nel campo del design.

Designers' Inquiry è un’indagine aperta e non ci sono risposte giuste o sbagliate. Il suo obiettivo è da una parte mappare, per quanto possibile, lo stato delle cose sia in Italia che all’estero; dall’altra attivare processi di acquisizione di consapevolezza su condizioni di lavoro, diritti e welfare. I dati raccolti verranno usati per elaborare un’analisi complessiva che verrà discussa e presentata pubblicamente.

Il questionario è compilabile online qui e rimarrà aperto fino al 20 giugno 2012. La sua compilazione richiede quindici-venti minuti di tempo. Fino ad ora sono state raccolte circa 800 risposte: affinché il questionario possa essere considerato significativo e attendibile deve superare la soglia dei 1000, noi speriamo di riceverne molti di più. Vi invitiamo dunque a far girare l'iniziativa tra i vostri amici, colleghi e conoscenti, italiani e non (qui troverete la versione inglese del questionario).

Il progetto Designers' Inquiry è a cura del collettivo Cantiere per pratiche non affermative ed è stato lanciato per la prima volta nell'aprile 2012 durante il Salone del Mobile di Milano presso Careof, associazione non-profit per l'arte contemporanea che appoggia l'intera iniziativa.

Designers' Inquiry verrà inoltre presentato il 5 giugno 2012 a Utrecht durante il workshop “Organising as an Open Source” organizzato da Casco, associazione olandese che si occupa di promuovere attività critica e politica nel mondo delle arti visive.
Il workshop è parte del programma della mostra e iniziativa “I Cant’ Work Like This” che si sta svolgendo da quasi un mese e si concluderà a fine giugno. Si tratta di un ciclo di assemblee critiche, seminari e presentazioni di lavori di artisti, designer e in generale “lavoratori della cultura” sulle nostre attuali condizioni di lavoro e le diverse pratiche collaborative, multidiscipinari e auto-organizzate che si vanno a opporre e proporre come alternative.


Compila
il questionario


Fill out
the survey


Inserito da aiapzine | 23.05.12 | commenti (0) | Appuntamenti | stampa




 
NOTIZIE DA AIAP
apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

AiapZine
periodico online
Milano
1/2011
ISSN: 2039-9901


Aiap

associazione italiana design della comunicazione visiva

Ultimi commenti


Cerca



Archivi


Notifica



 
Per Cancellarti clicca qui.