OSSERVATORIO INTERNAZIONALE DI DESIGN / INTERNATIONAL DESIGN OBSERVATORY
home

La comunicazione sociale di Fabrica. Conferenza e mostra di manifesti e video ai Musei Civici di Treviso

[text] Fabrica, Italy / [images] Fabrica, Italy

Il testo che segue è tratto dalla presentazione di Omar Vulpinari, curatore della mostra e Responsabile del Dipartimento di Visual Communication di Fabrica, per il catalogo della mostra "La Comunicazione Sociale di Fabrica” allestita presso i Musei Civici di Treviso, nell’esclusiva sede del complesso di Santa Caterina, che prosegue fino al 27 gennaio 2013.
«Non esiste un solo modo per definire la comunicazione sociale, anche perché i soggetti —pubblici e privati— che se ne occupano sono molteplici e spesso collaborano tra loro.
Ma possiamo senz’altro riflettere sulle caratteristiche importanti e comuni nei manifesti e nei video esposti in questa mostra.
La comunicazione sociale di questa mostra non promuove un acquisto e non ha scopo di lucro. È la voce di organizzazioni non profit e degli istituti umanitari-sanitari internazionali e locali impegnati nel veicolare messaggi per sensibilizzare e indurre cambiamenti di comportamento individuali indirizzati al bene comune.

Questa natura di comunicazione denuncia, informa, educa, invita alla riflessione, ma soprattutto “persuade” a intraprendere un’azione socialmente responsabile, non limitandosi a semplice informazione.
La comunicazione sociale promuove la convivenza civile e inclusiva. È un ponte che unisce le istituzioni e i cittadini, per trovare insieme delle soluzioni.
******
Questa mostra espone una selezione di manifesti e video di comunicazione sociale concepiti da Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton Group, realizzati dal 2003 al 2012. Le opere sono state progettate da giovani creativi provenienti da tutto il mondo che hanno ricevuto dal centro una borsa di studio per dedicarsi a progetti di comunicazione destinati al progresso sociale.
I progetti sono stati sviluppati in collaborazione sia con organizzazioni non governative internazionali (Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite, UNICEF, The World Bank, Reporters Without Borders, Teachers Without Borders, ecc.), sia con istituzioni locali trevigiane (AVIS, La Tenda, ULSS 9).
I temi spaziano dalla prevenzione della violenza e degli incidenti domestici dei bambini alla sensibilizzazione verso argomenti quali il rispetto per i diritti umani, la disabilità, la sicurezza stradale, la donazione del sangue e il cambiamento climatico, dalla lotta alla stigmatizzazione dei malati di AIDS alla diffusione della cultura anti-fumo e anti-alcol, dalla libertà di espressione alla qualità dell’insegnamento.
Per la sua particolare natura filantropica, slegata da logiche di mercato, Fabrica ha deciso di dedicare le sue risorse creative all’impatto sociale, con la convinzione che la comunicazione deve essere, prima di tutto, uno strumento di cosciente cambiamento sociale.
Fabrica vuole ispirare una precisa categoria di creativi, fatta di giovani “catalizzatori sociali”, che, una volta terminata la loro esperienza nel centro, continueranno autonomamente il proprio impegno.
In passato il design di un prodotto veniva giudicato buono se era “moderno” (nuovo, gradevole nella forma, funzionale ed economico). Ora, sempre di più, il parametro di buono è un altro. Sempre di più, buono equivale a “sostenibile”.
Lo stesso spostamento paradigmatico vale per il design della comunicazione, dove buono equivale a socialmente impattante.
******        

Il manifesto, che costituisce la prevalenza delle opere della mostra, è ancora oggi tra i mezzi di comunicazione più potenti nel veicolare messaggi visivi per smuovere la coscienze e indurre cambiamenti comportamentali a beneficio di tutti. Il manifesto è ancora la soluzione più efficace ed economicamente sostenibile in quasi tutte le regioni del mondo, soprattutto in quei paesi dove vive la maggioranza della popolazione mondiale in cui l’accesso a internet è ancora limitato. Grazie a un linguaggio visivo di forte impatto, il manifesto ha una forza attrattiva immediata verso tutte la fasce di pubblico. La percezione è intuitiva e normalmente non richiede un elevato livello di istruzione.

Con la tecnologia moderna, i manifesti possono essere scaricati da internet da chiunque ne abbia bisogno, tradotti in qualsiasi lingua, stampati su richiesta e facilmente affissi. Possono mantenere la loro efficacia per lunghi periodi di tempo sui muri di ospedali, scuole, biblioteche, uffici postali e centri sportivi dove possono essere visti più e più volte. 

I manifesti della mostra sono stati progettati per essere tradotti nelle sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite: inglese, francese, arabo, cinese, russo, spagnolo. Sono stati anche declinati per comunicazioni online, stampa periodica, allestimenti ambientali, stampa periodica, e altri media.

Molte di queste opere sono già state esposte al Ginza Graphic Gallery - Tokio (2003), DDD Gallery - Osaka (2003), ZeroOne Design Center - Seoul (2005), Centre Pompidou - Parigi (2006), La Triennale - Milano (2006), Shanghai Contemporary Art Museum (2007), Shiodomeitalia Creative Centre - Tokio (2008), MAK - Vienna (2009), Red October - Mosca (2011), Macro - Roma (2011).»


Manifesti esposti in mostra

Teachers Without Borders, 2012

Fabrica ha realizzato il nuovo logo e la campagna mondiale per Teachers Without Borders (Insegnanti Senza Frontiere), un’organizzazione non profit attiva nel campo dell’educazione internazionale e dello sviluppo professionale degli insegnanti. Il poster è stato lanciato in tutto il mondo il 5 ottobre 2012, in occasione della Giornata Mondiale dell’Insegnante, istituita ufficialmente dalle Nazioni Unite.
L’organizzazione Teachers Without Borders si batte per riconoscere il ruolo degli insegnanti nell’assicurare educazione di qualità a tutti i livelli.


World No Tobacco Day, 2012
La giornata mondiale contro il fumo si celebra in tutto il mondo il 31 maggio di ogni anno. Il tema della campagna di quest’anno era “Interferenza dell’Industria del Tabacco”. Per questa occasione l’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite ha commissionato a Fabrica una campagna globale che mira ad educare i politici a livello internazionale e il pubblico a riconoscere i sempre più frequenti tentativi adottati dall’industria del tabacco di boicottare le iniziative volte a combattere il fumo e, allo stesso tempo, di istruirli nelle possibilità di mettere in atto delle misure efficaci per contrastare questi meccanismi, pericolosi per la salute pubblica e personale.  


Officina della memoria, 2012
Fabrica ha realizzato il progetto “Officina della Memoria” in collaborazione con gli ospiti dell’organizzazione La Tenda, attiva nell’assistenza socio-sanitaria, solidarietà e informazione riguardanti la patologia dell'HIV.
Il progetto si basa sulla potenzialità degli oggetti di riportare alla memoria del proprietario momenti passati di felicità, ricordandogli persone, luoghi, profumi, sapori, suoni. Se le sensazioni legate all’oggetto erano positive, quest’ultimo può far rivivere alla persona gli stessi effetti emotivi anche successivamente. Nove ospiti de La Tenda sono stati invitati da tre giovani designer di Fabrica a scegliere i loro oggetti più cari (fotografie, disegni, una pipa, una sciarpa, ecc) e di condividere i relativi ricordi felici a loro associati, che sono diventati nove poster che rievocano e reinterpretano le loro memorie più positive. Ogni poster è stato frutto della collaborazione tra i designer e ognuno degli ospiti.


Disambling Barriers: Break to include, 2011
Fabrica ha concepito la campagna mondiale Disabling Barriers commissionata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite e da The World Bank. I sette poster della campagna si focalizzano sulle principali forme di barriera con cui i disabili di tutto il mondo si devono confrontare ogni giorno, barriere che possono riguardare i servizi di sostegno e riabilitazione, cure sanitarie sostenibili, attività sociali, istruzione, accessibilità e posti di lavoro. La campagna è stata presentata per il lancio del Rapporto Mondiale sulle Disabilità del giugno 2011, presso la sede generale delle Nazioni Unite a New York.
Vincitrice del Premio Good Design Award 2011.  


Be Part Of The Solution, 2011
Fabrica ha concepito la campagna di sensibilizzazione e il brand per YOURS - Youth for Road Safety (Gioventù per la Sicurezza Stradale), una nuova organizzazione non profit creata da giovani e nata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite. Lo scopo dell’operazione è quello di sensibilizzare e promuovere azioni concrete rivolte ai giovani utenti della strada in merito ai principali fattori di rischio negli incidenti stradali.
La campagna è stata presentata a maggio 2011 a Ginevra, in occasione del lancio del Decennio di Azione 2011-2020 per la Sicurezza Stradale. Vincitrice del Premio Good Design Award 2011.


Mamma beve, bimbo beve, 2010
Fabrica ha ideato questa immagine simbolica per la campagna di comunicazione “Mamma Beve, Bimbo Beve” commissionata dall’Azienda Ospedaliera di Treviso.
L’immagine usata per la campagna è un feto sospeso in un bicchiere di spritz, una tipica bevanda locale. Lo scopo della campagna è di sensibilizzare le donne in stato di gravidanza sui pericoli dell’alcol. Il messaggio è chiaro: se sei incinta e bevi, anche un solo bicchiere di alcol, puoi mettere a rischio la salute del tuo bambino.
La campagna è stata lanciata nel giugno del 2010.


La parte più dolorosa è togliersi il cerotto, 2010
Questo è il messaggio della campagna di sensibilizzazione realizzata da Fabrica per AVIS – Sezione Provinciale di Treviso e rivolta ai giovani trevigiani, presentata ad ottobre 2010 presso il Comune di Treviso.
Un ragazzo che ha appena donato il proprio sangue, una faccia semplice, rassicurante, pulita, sorridente, lo sguardo rivolto lontano, a significare che la donazione apre nuovi orizzonti di vita. L’immagine simbolo della campagna è stata diffusa in forma di affissione e sulle fiancate degli autobus scolastici e di linea.


Climate Change Hurts, 2009
Nel dicembre del 2009 si è tenuta a Copenhagen la Conferenza Mondiale sul Cambiamento Climatico (COP15). Per questo vertice di fondamentale importanza, l’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite ha commissionato a Fabrica questo poster con l’immagine di un piede inaridito, come le zolle senza umidità del terreno che calpesta e con cui si fonde. L’immagine comunica uno dei messaggi chiave del summit: il cambiamento climatico ha conseguenze devastanti sulla salute umana.


World No Tobacco Day, 2009
La giornata mondiale contro il fumo si celebra in tutto il mondo il 31 maggio di ogni anno. Il tema del 2009 era “Mostriamo la verità: gli avvertimenti attraverso le immagini salvano la vita”. Per questa occasione l’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite ha commissionato a Fabrica una campagna globale invitando i governanti di tutto il mondo ad applicare su pacchetti di sigarette e prodotti a base di tabacco avvertenze sotto forma di immagine. Le immagini sono più incisive rispetto ai messaggi testuali, perché informano i fumatori in maniera più efficace sui danni provocati dal tabacco, in particolar modo nei paesi a basso tasso di alfabetizzazione. Ciascun poster amplifica in modo surreale l'efficacia di queste etichette. I paesi che adottano gli avvertimenti sotto forma di immagine hanno riscontrato un calo del 20% nelle vendite di tabacco.


Keep Kids Safe, 2008
Fabrica ha concepito la campagna mondiale per la prevenzione degli incidenti dei bambini, commissionata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite e dall’UNICEF. Cinque poster, che sono anche annunci pubblicitari on-line e non, progettati per comunicare la gravità della situazione degli infortuni ai bambini in tutto il mondo. Lo scopo è sollecitare i politici a mettere a punto delle misure di sicurezza contro le prime cinque cause di infortunio: incidenti stradali, annegamento, ustioni, cadute e avvelenamento. La campagna è stata presentata a dicembre 2008, data del lancio del Report Mondiale per la prevenzione degli incidenti infantili. Vincitrice del premio Graphis Platinum Award.


Road Safety for Young Road Users, 2007
La campagna e la riprogettazione del logo sono stati commissionati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite per la prima Settimana sulla Sicurezza Stradale Mondiale delle Nazioni Unite 2007.
La campagna è formata da cinque poster e da annunci a sfondo sociale rivolti ai giovani automobilisti, che sono tra le vittime più frequenti degli incidenti stradali. Lo scopo dell’operazione è quello di sensibilizzare e promuovere azioni concrete in merito ai cinque principali fattori di rischio negli incidenti stradali riguardo ai giovani utenti della strada: uso del casco, cinture di sicurezza, guida in stato di ebbrezza, velocità e visibilità.


Against Censorship, 2004
Campagna internazionale di promozione del marchio commissionata a Fabrica da Reporters Without Borders (Reporter Senza Frontiere). I messaggi sono diventati dei poster e delle pubblicità, rivolti alla missione cruciale dell’organizzazione non governativa che si batte per la libertà di informazione. La campagna è stata diffusa a livello mondiale.


Global Violence Prevention, 2003
L’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite ha commissionato a Fabrica l’ideazione di una campagna globale per la prevenzione della violenza, in seguito alla pubblicazione del Rapporto Mondiale sulla Violenza e la Salute nel 2003. Gli obiettivi della campagna sono, in primo luogo, la sensibilizzazione generale sul problema della violenza e, in secondo luogo, stimolare l’azione a tutti i livelli della società. Il marchio e i poster si rivolgono alle forme di violenza di maggiore impatto: abusi sui bambini, abusi sugli anziani, violenza contro le donne, violenza domestica, violenza di gruppo, violenza giovanile e suicidi. I poster sono stati distribuiti in tutto il mondo e tradotti in diverse lingue.


Video esposti in mostra

Teachers Without Borders, 2012
Teachers Without Borders (Insegnanti Senza Frontiere) è una delle principali organizzazioni non profit attive nel campo dell'educazione internazionale e dello sviluppo professionale degli insegnanti.
Per Teachers Without Borders Fabrica ha realizzato uno spot che è stato diffuso sui siti istituzionali e sulle Live Windows dei negozi Benetton il 5 ottobre 2012, in occasione della Giornata Mondiale dell’Insegnante istituita ufficialmente dalle Nazioni Unite.

Teachers Without Borders from Fabrica on Vimeo.


Turn Your World Around, 2012
In occasione di Rio+20, la Conferenza Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile che si è svolta a Rio de Janeiro nel giugno 2012, Fabrica ha realizzato a sostegno delle Nazioni Unite “Turn Your World Around”, un progetto di comunicazione interamente dedicato al tema della sostenibilità. Il video, diffuso sui principali social network e visibile per un anno sul sito delle Nazioni Unite, rientra nell’ambito di “The Future We Want”, l’iniziativa lanciata dall’ONU per mobilitare su scala globale energie e proposte creative per immaginare un futuro sostenibile.


Flood, 2011
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha scelto questo spot di sensibilizzazione realizzato da Fabrica per promuovere un volume dedicato alle alluvioni, una conseguenza dell’effetto del cambiamento climatico.
Racconta di come la vita quotidiana di ognuno di noi possa essere stravolta da un evento così catastrofico come un alluvione.


Animals are hard to replace, 2008
Questo spot prodotto da Fabrica nel 2008, è stato scelto da Greenpeace International per lanciare la campagna di sensibilizzazione mondiale del 2012 a difesa dell’ambiente e degli ecosistemi.
Lo spot è stato diffuso attraverso tutti i canali istituzionali di Greenpeace.


Moment of Silence, 2008
L’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite ha commissionato a Fabrica la realizzazione di uno spot per sensibilizzare il pubblico sul tema della Tubercolosi e sul modo per combatterla. Il testimonial dello spot è il calciatore portoghese Luis Figo, Ambasciatore delle Nazioni Unite per il progetto Stop Tubercolosi.
Lo spot, tradotto in diverse lingue, è stato trasmesso da importanti canali televisivi in tutto il mondo, tra cui Mediaset e CNN e proiettato allo stadio Maracana prima dell’inizio di ogni partita di campionato.


Children, 2008
L’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite ha commissionato a Fabrica la realizzazione di uno spot sociale per sensibilizzare il pubblico sul tema del cambiamento climatico e delle conseguenze devastanti sulla salute umana. Children è stato tradotto in diverse lingue e veicolato attraverso i siti istituzionali delle Nazioni Unite.

Children from Fabrica on Vimeo.


Breathe, 2008
L’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite ha commissionato a Fabrica la realizzazione di uno spot sociale per sensibilizzare il pubblico sul tema del cambiamento climatico e delle conseguenze devastanti sulla salute umana. Breathe è stato tradotto in diverse lingue e veicolato attraverso i siti istituzionali delle Nazioni Unite.


Map, 2006
Questo video di sensibilizzazione sul cambiamento climatico vuole combattere l’indifferenza sul tema ambientale. Il video è stato realizzato per la mostra di Fabrica “Les Yeux Ouverts” ospitata presso La Triennale di Milano (2006).


Future Spills, 2006
Questo breve video d’animazione, realizzato da Fabrica in collaborazione con la rivista Colors Magazine, parla delle diverse questioni ambientali che si intrecciano indissolubilmente con la nostra esistenza.
Il video è stato realizzato per la mostra di Fabrica “Les Yeux Ouverts” ospitata presso La Triennale di Milano (2006) e presso il Museo di Arte Contemporanea di Shanghai (2007).


Ice Clock, 2006
Questo video di sensibilizzazione prodotto da Fabrica vuole enfatizzare i danni che il cambiamento climatico provoca alle riserve d’acqua mondiali. Utilizzando l’icona della clessidra, si sottolinea il concetto del tempo e la velocità con la quale le calotte polari si stanno sciogliendo. Il video è stato realizzato per la mostra di Fabrica “Les Yeux Ouverts” ospitata presso La Triennale di Milano (2006).

Ice clock from Fabrica on Vimeo.


La Comunicazione Sociale di Fabrica
Musei Civici di Treviso - Sede di Santa Caterina

Piazzetta Mario Botter, 1 Treviso
Apertura mostra: 9.00 –12.30 / 14.30 –18.00
Da martedì a domenica (lunedì chiuso)
L'ingresso alla mostra è gratuito
La mostra rimarrà aperta sino al 27 gennaio 2013

Come fare un Manifesto di Comunicazione Sociale
Conferenza di Omar Vulpinari
sabato 13 ottobre ore 10.00

www.comune.treviso.it
www.museicivicitreviso.it
T 0039 0422 658324

Per ulteriori informazioni:
Loredana Rigato - Ufficio Stampa FABRICA
loredana.rigato@fabrica.it
www.fabrica.it
T 0039 0422 516340


Inserito da aiapzine | 07.11.12 | commenti (0) | Tipografia | stampa




 
NOTIZIE DA AIAP
apri

 

apri

conferenza Omar Vulpinari, foto Marco Pavan © Fabrica 2012  

apri

conferenza, foto Marco Pavan © Fabrica 2012  

apri

mostra, foto Marco Pavan © Fabrica 2012  

apri

poster Ilaria Montanari / Fabrica 2012  


galleria:

vai alla galleria

AiapZine
periodico online
Milano
1/2011
ISSN: 2039-9901


Aiap

associazione italiana design della comunicazione visiva

Ultimi commenti


Cerca



Archivi


Notifica



 
Per Cancellarti clicca qui.