OSSERVATORIO INTERNAZIONALE DI DESIGN / INTERNATIONAL DESIGN OBSERVATORY
home

Sei artisti attorno a un tavolo

[text] Giuseppe Mendolia Calella, Italy / [images] Fabrizio Cosenza, Enrico Piras, Italy

Si danno idealmente appuntamento attorno a un tavolo quadro i sei artisti coinvolti per il progetto “Convivium”, un esperimento d’arte relazionale che ha visto la partecipazione di Luigi Massari (Modena/Milano), Francesco Balsamo (Catania), Fabrizio Cosenza (Catania), Enrico Piras (Cagliari), Carmelo Nicotra (Favara/Palermo), Giuseppe Mendolia Calella (Catania), nel tentativo di compiere un’azione conviviale che inneschi meccanismi di scambio e d’interazione. Il progetto, curato da Valentina Lucia Barbagallo per Balloon Project (piattaforma glocale che si occupa di arte contemporanea e microeditoria indipendente con sede a Catania), muove da citazioni storiche sull’idea di convivio, passando per le dissertazioni miliari sull’arte relazionale di Nicolas Bourriaud, fino a singolari sconfinamenti prodotti dalla stessa pratica.

I sei partecipanti, infatti, hanno messo “sulla mensa” una porzione della loro ricerca artistica esplicitandola in forma rappresentativa mediante un oggetto, un manufatto o una composizione di “cose”; agli stessi è stato chiesto di rendere leggibile tale porzione mediante una sinossi autografa o appositamente redatta per loro da un addetto ai lavori (apparati critici e sinossi di: Gianluca Lombardo, Giangavino Pazzola, Maria Giovanna Virga, Rocco Giudice). A seguito dell’analisi di tutti i materiali messi in comune (testi e porzioni) gli artisti hanno autonomamente scelto uno dei commensali con cui relazionarsi. Ognuno dei componenti ha deciso così, di approfondire ed entrare nel lavoro dell’altro, conoscerne le sfumature e comprenderne le motivazioni producendo un testo che raccolga tutte le suggestioni prodotte dall’altrui porzione.
Il progetto è stato inaugurato lo scorso luglio presso la galleria Zelle arte contemporanea di Palermo, diretta da Federico Lupo che ne ha curato gli aspetti tecnici, e si è conclusa con la seconda fase dell’intervento l’11 ottobre, con la possibilità di relazione tra pubblico e artisti. Presente ad Independents 3, lo spazio dedicato alle nuove esperienze creative indipendenti, all’interno di ArtVerona, ha in programma possibili tappe all’estero.
Si legge nel testo curatoriale: “La ricerca d’identità passa per due binari paralleli che sono la scoperta del sé in relazione al sé e la scoperta del sé in relazione al noi, agli altri. “Convivium” indaga proprio quest’ultimo binario instaurando un continuo scambio di idee e di espressioni. Il linguaggio visivo conversa con quello testuale, quello testuale con quello verbale, l’arte incontra la società prima, dopo, durante “convivium” perché sono imprescindibilmente legate, facce della stessa medaglia.” Il tentativo di questo progetto è proprio quello di favorire nuovi approcci metodologici di lettura di un’opera e di conoscenza di una determinata ricerca artistica, attivante per gli artisti, attiva per gli spettatori, una profusione della ricerca dell’artista verso l’assimilazione dei meccanismi creativi propri e d’altri.
Una commistione di linguaggi testuali e visivi che per antonomasia sono assimilati ai curatori gli uni e agli artisti, gli altri che in questo “tentativo” lasciano intravedere i ruoli come possibilità spesso indefinite ma tuttavia definibili.


Per informazioni:
www.b-a-l-l-o-o-n.it
www.zelle.it


Inserito da aiapzine | 14.11.12 | commenti (0) | Riflessioni | stampa




 
NOTIZIE DA AIAP
apri

 

apri

foto Enrico Piras  

apri

foto Enrico Piras  

apri

foto Fabrizio Cosenza  

apri

foto Fabrizio Cosenza  

apri

foto Fabrizio Cosenza  

apri

foto Fabrizio Cosenza  

AiapZine
periodico online
Milano
1/2011
ISSN: 2039-9901


Aiap

associazione italiana design della comunicazione visiva

Ultimi commenti


Cerca



Archivi


Notifica



 
Per Cancellarti clicca qui.