OSSERVATORIO INTERNAZIONALE DI DESIGN / INTERNATIONAL DESIGN OBSERVATORY
home

Abcip. La lingua degli animali

[text] Leonardo Pertile, Italy / [images] Leonardo Pertile, Italy

L’idea di fare un libro che raccogliesse le onomatopee dei versi degli animali in diverse lingue mi è venuta un giorno parlando con un’amica straniera, la quale riprodusse il verso del cane con “av” e non con “bau”.
L’argomento iniziò a incuriosirmi tanto da voler in principio approfondirlo e successivamente presentarlo come argomento di tesi di laurea.

È iniziata così la ricerca del materiale teorico e del punto di vista di esperti del settore che potessero contribuire al progetto e dare una spiegazione al fenomeno: Derek Abbot, docente alla Facoltà di Ingegneria elettrotecnica all’Università di Adelaide in Australia, e Alvise Mattozzi, docente di semiotica all’Università Libera di Bolzano.
Ciò che ne è derivato è Abcip, un libro suddiviso in due sezioni: la prima di approfondimento teorico del tema dell’onomatopea, la seconda di pura catalogazione dei versi di dodici animali, trascritti nelle dodici lingue europee scelte. Abcip è un progetto rivolto a diverse fasce d’età, presenta un argomento che incuriosisce gli adulti, ma suscita anche l’interesse del bambino con il quale lo si fa interagire. L’estetica del progetto è forte e ricorda per alcuni aspetti l’editoria per l’infanzia, grazie alla presenza di illustrazioni, all’utilizzo di un corpo del carattere visivamente importante e alla costante semplicità.
Le dodici illustrazioni degli animali sono state realizzate in collaborazione con l’amica e collega Koviljka Neskovic. Sono immagini dai colori accesi e dalle linee definite e geometriche, diverse dai normali canoni di rappresentazione. Le figure a piena pagina sono gli indicatori che dettano il ritmo del libro. A esse sono accostati il verso dell’animale nelle diverse lingue, un’interpretazione tipografica dell’onomatopea
e alcune curiosità riguardanti l’animale analizzato.
È un progetto senza precedenti, confrontabile per argomento solo con semplici raccolte di versi nel web. L’innovazione è accentuata da uno stile deciso, che lascia alla varietà di suoni onomatopeici lo spazio per esprimersi all’interno di una struttura funzionale e ragionata.
Il carattere tipografico utilizzato è il Brown, font disegnato dalla fonderia digitale svizzera Lineto, una font lineare geometrica molto recente, caratterizzata da una importante forza d’asta. La griglia tipografica è composta da sei colonne, grazie alle quali sono possibili molte varianti di impaginazione che permettono un’ampia libertà di composizione.
Abcip rappresenta la prima raccolta cartacea di onomatopee di versi di animali in diverse lingue, in un elaborato piacevole al tatto, semplice e funzionale, diviso in poche sezioni e accessibile ad un vasto pubblico di lettori curiosi, più o meno specializzati.


Scarica
il pdf sintetico della tesi


Visiona
la galleria delle immagini della tesi


Titolo / Abcip. La lingua degli animali
Autore / Leonardo Pertile
Università / IUAV, Treviso
Corso di Laurea / Laurea in Disegno Industriale
Anno Accademico / 2011/2012


Leonardo Pertile
leonardo.pertile@libero.it


Inserito da aiapzine | 05.02.13 | commenti (0) | Tesi, ricerche, studi | stampa




 
NOTIZIE DA AIAP
apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

apri

Leonardo Pertile  


galleria:

vai alla galleria

AiapZine
periodico online
Milano
1/2011
ISSN: 2039-9901


Aiap

associazione italiana design della comunicazione visiva

Ultimi commenti


Cerca



Archivi


Notifica



 
Per Cancellarti clicca qui.